Archivi tag: siria

Cinemigrante 2017 – Io sto con la sposa

Share

L’8 giugno 2017 si terrà il secondo appuntamento della rassegna “Cinemigrante“; in questa serata si parlerà di Siria, con la proiezione del lungometraggio “Io sto con la sposa” di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry (Italia-Palestina, 2014, durata: 89’).

La serata

L’inizio della serata è previsto per le ore 18, presso la Mediateca Ugo Casiraghi di Gorizia, dove si terrà un incontro di approfondimento sul tema Siria. Interverrà Fabio Romano, cultore di Storia delle relazioni internazionali all’Università di Trieste, dipartimento di Scienze Politiche e sociali.
Alle 19 la Bottega Equomondo di Gorizia offrirà un aperitivo equo solidale arricchito da cibi tipici della Siria.
Infine, alle 20 è prevista la proiezione del film “Io sto con la sposa”, presso la sala 3 del Kinemax di Gorizia.

Si ricorda che l’entrata è libera e gratuita.

Cos’è Cinemigrante

Cinemigrante è un’iniziativa volta a valorizzare le molteplici specificità culturali e a favorire relazioni pacifiche e costruttive tra gruppi di provenienza diversa presenti sul nostro territorio.

Cinemigrante è organizzato da CVCS – Centro Volontari Cooperazione allo Sviluppo e dalla Caritas Diocesana di Gorizia.
In collaborazione con la Bottega Equomondo, Kinemax Gorizia, Transmedia, Mediateca “Ugo Casiraghi” di Gorizia e l’Associazione Palazzo del Cinema.
Con il contributo finanziario dell’8×1000 della Chiesa Cattolica.

Trama

Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra, e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri però, decidono di mettere in scena un finto matrimonio coinvolgendo un’amica palestinese che si travestirà da sposa, e una decina di amici italiani e siriani che si travestiranno da invitati. Così mascherati, attraverseranno mezza Europa, in un viaggio di quattro giorni e tremila chilometri.
Un viaggio carico di emozioni che oltre a raccontare le storie e i sogni dei cinque palestinesi e siriani in fuga e dei loro speciali contrabbandieri, mostra un’Europa sconosciuta. Un’Europa transnazionale, solidale e goliardica che riesce a farsi beffa delle leggi e dei controlli della Fortezza con una mascherata che ha dell’incredibile, ma che altro non è che il racconto in presa diretta di una storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013. (fonte: http://www.iostoconlasposa.com/)

Il trailer

Share